Info Canyoning

  22:00 – 08.00  Canyoning  VIETATO - VERBOTEN - INTERDIT - FORBIDDEN 

Corsi d'acqua dove sono ubicate infrastrutture SES:

  1. Valle del Salto (Vallemaggia) a valle della presa del Salto a Maggia, fino alla confluenza con il fiume Maggia;
  2. Giumaglio (Vallemaggia) a valle dello sbarramento di Vasasca a Giumaglio, fino alla confluenza con il fiume Maggia;
  3. Tomeo (Vallemaggia) a valle del lago di Tomè in Val Lavizzara, fino alla confluenza con il fiume Maggia;
  4. Ticinetto (Val Leventina) a valle dello sbarramento di Chironico a Chironico, fino alla confluenza con il fiume Ticino.

 

Per maggiori informazioni, visitare il sito web www.swisscanyon.ch.

IMPORTANTE

 

Prima di avventurarsi nei canyon sopraccitati è indispensabile contattare il nostro centro di comando chiamando il numero telefonico 091 756 93 01. Al termine della giornata il responsabile deve assolutamente confermare telefonicamente a SES che la discesa è terminata e che tutti i partecipanti si sono allontanati dal corso d'acqua.

Attività nei bacini e negli alvei dei torrenti degli impianti SES

Gli impianti idroelettrici hanno sostanzialmente cambiato il regime di deflusso dei torrenti a valle.

Nell'alveo di questi fiumi è d'obbligo la massima prudenza.

Possibili cause di forte e repentino aumento della portata

  • Anche in caso di bel tempo, quando una presa si chiude (telecomando, intasamento o guasto tecnico) l'acqua, prima deviata in galleria, sfiora e riprende il corso naturale nel torrente. Lo stesso capita quando una centrale si disinserisce: se il bacino sovrastante è pieno, esso inizia a sfiorare.
  • In caso di precipitazioni, i torrenti possono rapidamente gonfiarsi per cause naturali o per operazioni di spurgo di bacini e prese. Inoltre, dopo periodi di secca, il materiale può intasarsi e formare dighe naturali, che cedendo all'improvviso, causano un'onda di piena.
  • Dopo la cessazione delle precipitazioni, le prese intasate di sabbia e i bacini devono essere spurgati. Viene perciò aperta gradualmente la paratoia di spurgo con rilascio di acqua frammista a materiale che scorre nel greto del fiume.

 

Questi rilasci fanno aumentare notevolmente la portata in pochi minuti!
Questi eventi sono spesso imprevedibili!

La Società Elettrica Sopracenerina SA (SES)

  1. Proibisce nel limite concesso dalla legge e assolutamente sconsiglia ogni attività nei bacini e nell'alveo di torrenti a valle di prese, di dighe e di centrali poiché c'è il rischio di repentino e imprevedibile aumento della portata d'acqua.
  2. Non è tenuta a limitare l'esercizio dei propri impianti per permettere lo svolgimento di attività nei bacini o nell'alveo dei torrenti. SES non ha dovere di preavviso e declina ogni responsabilità per incidenti che si dovessero verificare.
  3. Le informazioni rilasciate dal nostro personale in merito a spurghi, sfiori o altre operazioni, hanno lo scopo d'avviso di pericolo aggravato. Sono indicative, non vincolanti e non autorizzano ad avventurarsi nei bacini o nell'alveo dei torrenti.

 

Chi si avventura nei bacini o nell'alveo dei torrenti lo fa a proprio rischio, è cosciente dei pericoli e se ne assume interamente la responsabilità.

Torna su

Infoline 

+41 91 756 93 01

Scarica il prospetto canyoning Acque sicure 

LOCARNO

Piazza Grande 5
6600 Locarno
info@ses.ch

Amministrazione
08:00-12:00 / 13:30-17:00

BIASCA

Via Mongheria 4
6710 Biasca
info@ses.ch

Amministrazione
08:00-12:00 / 13:30-17:00

Servizio clienti

clienti@ses.ch

Orari sportello
08:30-12:00 / 13:30-17:00

Servizio debitori

cassa@ses.ch

Orari sportello
08:30-12:00 / 13:30-17:00

Servizio Guasti 24h

Settori

Archivi

Basi legali

F.A.Q

Come posso fare per richiedere uno o più ecoprodottì?

Gli ecoprodottì possono essere richiesti tramite il sito www.ecoprodotti.ch

N.B.: tutti i clienti SES con tariffe Ambra e Perla ricevono di base la fornitura di tìacqua, energia rinnovabile certificata naturemade basic e interamente prodotta da centrali idroelettriche ticinesi.

Cosa sono gli ecoprodottì?

Gli ecoprodottì sono composti da tìacqua, tìnatura e tìsole, dei prodotti composti da energia al 100% rinnovabile ed ecologica certificata naturemade. Questi prodotti interamente prodotti in Ticino sono stati creati dall’Azienda Elettrica Ticinese (AET) e dai distributori cantonali riuniti in Enertì.

Qual è l’apparecchio UPS che più si adatta alle mie esigenze?

Esistono molti modelli di UPS in base alla potenza e all’autonomia in caso di interruzione di corrente elettrica. Chiamando il numero telefonico 0844 737 737 (tariffa locale) sapremo consigliarvi l’apparecchio ideale per le vostre esigenze.

Qual è la potenza massima collegabile agli UPS?

Gli apparecchi che rientrano sotto l’offerta SES PowerSecurity variano da una potenza di 400VA/250W a 3000VA/2100W. Per altre esigenze, la SES si appoggia alla consulenza diretta del produttore degli UPS.

È necessario modificare il proprio impianto elettrico per installare gli UPS?

No, l'installazione di un apparecchio UPS è molto semplice e avviene tramite una normale presa 220V. Non sono quindi necessarie né modifiche del proprio impianto elettrico, né cablaggi particolari.

Gli UPS sono rumorosi? Emettono calore? Consumano energia?

Gli UPS sono provvisti di una ventola per raffreddare le unità interne e quindi in situazioni particolari dovute all’elevata temperatura, potrebbero causare un lieve rumore.

L’emissione di calore è molto limitata e il consumo di energia per il mantenimento in carica della batteria degli UPS è bassissimo.

Quanti apparecchi possono essere collegati agli UPS?

Sul retro dell’UPS, sono presenti più prese in uscita predisposte per i collegamenti protetti. L’importante è prestare attenzione alla potenza degli apparecchi allacciati, evitando di superare la potenza massima consentita dall’UPS.

Tutte le FAQ

© Copyright 2019 - Società Elettrica Sopracenerina (SES) - Tutti i diritti riservati - Credits - Print